Tag Archives: advice

Buona Pasqua con Ladurée!

16 Mar

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi.

Anche con il marchese Ladurée e i suoi inimitabili prodotti dolciari.

Ecco le proposte del marchio francese dei Macarons per eccellenza! Costosine come al solito… Ma di grande impatto! 😀

Ps. Consiglio la sottoscrizione alla newsletter Ladurée, che male non fa di certo. QUI potete inserire la vostra mail ed entrare nel Club Ladurée! Che chic!

Pps. Magari un ovetto chiccosissimo a 14 euro potrei permettermelo. Ma….. ci sarà la sorpresa?! Nel dubbio, mi comprerò qualche macarons sfuso allo “Yuzu Chocolat” e la sorpresa me la faccio da me!

ImageProxy (2)

ImageProxy ImageProxy (1) (DP Pâques (UK) [Mode de compatibilité])

How to. 10 modi per combattere la malinconia della domenica sera, o quando non si riesce a staccare la spina ;)

13 Gen

E’ domenica sera. Domani è lunedì.

Ahimè, è una triste verità. Abbiamo passato due giorni (auspicabilmente) in buona compagnia, con buon cibo, buon relax, buoni amici. Magari abbiamo fatto un sacco di cose, abbiamo stirato, lavato, approfittato dei saldi, andati al cinema.

E ora, quando ci rendiamo conto che una settimana nuova sta per iniziare, sale un po’ (UN PO’? :p) di malinconia. Perchè è tempo del dovere.

Oppure, è un giorno come tanti, e non siamo riusciti a staccare la spina dai nostri problemi.

Ovviamente non esiste una bacchetta magica (altrimenti non avrebbe prezzo), ma mi sento di darvi qualche personale consiglio per rilassarvi, o per placare la paura di qualche cosa che vi rende lo stomaco grande come una nocciolina (qualcosa da fare, qualcuno da incontrare eccetera eccetera, non sto a farvi l’elenco!) 😀

Io adotto questi accorgimenti e, anche se non risolvono il problema, lo alleviano 🙂

119160968

 

1. Breathe in, breathe out.

Respirare calmissimamente come dicono i guru del piffero. Concentrarvi sul respiro e sull’aria che vi ossigena i polmoni. Se potete, passate del tempo all’aria aperta: ormai la nostra vita si svolge sempre al chiuso. Anche se fa freddo, prendetevi una manciata di minuti per respirare l’aria gelida dell’inverno, che vi ossigena e vi fa sentire vivi! Ecco, magari non ammalatevi 😛

 

2. Tisane come se non ci fosse un domani.

Infusi relax, beveroni della salute, miele, tè alla fragola. Fanno bene al gusto, al cuore e anche allo stomaco: sentire qualcosa di caldo sullo stomaco fa bene, rilassa i tessuti interni e vi scalda il cuore. YEAH! Magari con un’aroma nel deumidificatore, tipo LIMONE, che io adoro!

 

3. Guardare un film CATASTROFICO.

ALIENI, SPARATORIE, KOLOSSAL KON LA KAPPA, ASTRONAVI, CASINI, GRANDI EVENTI. The Day After Tomorrow, La Guerra dei Mondi, CloverField, quello che vi pare. Relativizza molto i vostri problemi e vi fa sentire fortunati :P.

 

4. Guardare un film horror.

Così vi terrorizzate e i vostri problemi non saranno più la vostra principale preoccupazione: sarà controllare sotto il letto o nell’armadio che BoogeyMan non vi sia venuto a prendere. E provare un po’ di sollievo, pure, pensare che se vi venisse a prendere almeno domani non dovreste andare al lavoro! 😀

 

5. Programmare qualcosa di bello:

il week end successivo, la sera del prossima martedì, la mattina del giovedì. Proiettarmi sul futuro positivo mi fa sentire molto più serena!

 

6. Una bella chiacchierata telefonica con un’amica, un amico, un amante, una nonna, una sorella. Qualcuno. QUEL Qualcuno che vi fa star meglio.

 

7. Fare shopping online.

Magari approfittando dei saldi: navigare nei siti dei vostri negozi preferiti è come un viaggio in Wonderland, vi perdete, vi concentrate molto di più sul prezzo e sulla qualità, e fate affaroni. Non lo raccomando in modo compulsivo, ma per piccoli acquisti: una sciarpina, un libro, un dvd, l’ultimo perizoma di Intimissimi (che ormai la taglia, dai, la sappiamo, è sempre la stessa e non c’è bisogno di provare!)

 

8. Immaginare i vostri detrattori/persone cause di problemi/eccetera in mutande. Ma brutte.

Tipo di raso rosso aderente o leopardate e di una taglia più piccola. Poi immaginateveli che fanno la cacca. ESATTO. Fanno ancora così paura? 😛

 

9. Buttare via (o dare via!) qualcosa che non usate più.

Per i più nostalgici consiglio anche archiviare, ma sono più per il “disfarsi”. Io mi sono ripromessa che ogni domenica sera devo riorganizzare qualcosa. Anche di piccino. Per esempio, stasera ho buttato via due completini intimi che giacevano da anni nel mio cassetto. No, non ho più la seconda di reggiseno da un bel pezzo. VIA!!!! E spazio per nuove cose. Un libro che serve a pareggiare i tavolini? REGALATELO, DONATELO, RICICLATELO. Vestiti, libri, soprammobili orripilanti. VIA. GIURO che poi vi sentirete un pochino più leggeri.

 

10. Dedicarvi alla vostra passione, la VOSTRA, quella che in pubblico potete negare di avere,

tipo essere fan della tv spazzatura o essere appassionate di 50 sfumature di grigio. Vi piace il trash? Andate matte per i giornali di Gossip in cui vi svelano la marca di mutande del tronista anni 2000? DOMENICA SERA E’ IL VOSTRO TEMPO. Leggete il vostro libro, guardatevi le vostre serie stupide, fate quello che vi fa star bene :P. Magari, se possibile, con un po’ di silenzio intorno e il cellulare spento (con altro numero per emergenze). Ma se possibile dateci dentro. E ricaricatevi!

 

Che ve ne pare? Io faccio così… Voi avete qualche personale “formula magica?” SONO TUTT’ORECCHIE!

 

Un bacio!!

 

Ps. 11. ovviamente, è passare la domenica sera con amici-ci, family o boyfriend. Preferibilmente fuori. Come se non ci fosse un domani :D! (ma invece c’è, kekkazzo)

115004421

109718475

102415909

98898349

144652396

142841526

88978627

108271834

137527544

 

Following Advice: Purses and I

22 Ott

Bentornate (si fa per dire) in un nuovo inizio di settimana. Si stava meglio ieri e l’altro ieri, nevvero? 😀

Per addolcire questo lunedì, rieccoci con un nuovo Following Advice:

Purses & I.

Lei si chiama Laura Comolli, ha 24 anni, una laurea in giurisprudenza e vive a Torino.

Dopo questo identikit-lampo per qualche coordinata, lasciate che vi spieghi perchè mi piace e perchè vi consiglio di seguirla o almeno di sbirciare/curiosare nel suo blog.

La seguo da circa 8 mesi (anche se il blog ha circa 2 anni) e mi piace perchè nelle foto sorride. Mi pare veramente serena nelle foto, non imbronciata, non arrabbiata, non menosa (!). Semplice. Ma non per questo meno sofisticata.

Mi piace perchè i suoi outfit sono dolci, spesso con colori tenui, mai sopra le righe (o magari sì, ma in senso positivo e non negativo), e soprattutto sempre curatissimi in tutti i particolari. Così come il make up (spesso iper naturale) o i capelli.

O la location. Ecco, menzione speciale per le location. Sono sempre d’ispirazione (quando è possibile): mare, boschi, natura. E’ un piacere sbirciare nel suo lookbook.

E poi “LA” menzione speciale per eccellenza, che io apprezzo moltissimo, è il suo amore per gli accessori: soprattutto orecchini (chi la segue già lo sa! :P), ma anche borse,scarpe, bracciali, sciarpe, collane sempre particolari, insomma complementi del look mai banali. Sempre studiati.

Blog differente da RosaspinaVintage (Following Advice di settimana scorsa), ma credo ugualmente curioso.

Soprattutto perchè Laura lega i suoi outifit a parole speciali, così ogni post è un capitolo, un pezzo di un racconto. Questo, per esempio, il testo che accompagna uno dei suoi post recenti:

Il posto giusto è quello dove smetti di chiederti che ora è. Dove ti basta accoccolarti su una poltrona con una tazza di te caldo in mano per avere il viso illuminato da un sorriso inaspettato. Dove non hai bisogno di cellulari e tecnologia. Perchè hai tutto quel che ti serve lì a portata di mano. E le parole bastano a riempire l’intera stanza e l’intera giornata.
Il posto giusto è quello dove il tempo vola. Dove le ore durano poco più di un secondo e dove gli istanti durano una vita intera. Rimanendo sempre impressi lì dove devono rimanere. Fissi nel cuore. Che non c’è posto più sicuro e più segreto dove custodirli. Solo per noi che li abbiamo vissuti. Solo per noi che sappiamo dar loro il giusto valore.
Il posto giusto è uno e tanti, insieme. Così fortemente uniti e dipendenti da un’unico elemento fondamentale. La persona giusta. O le persone giuste. Quelle in grado di colorare anche il posto più banale. Quelle in grado di illuminare anche le giornate più grigie. Quelle in grado di prendere la nostra mano e di condurci proprio là, dove volevamo andare.

Prima di lasciarvi con qualche foto tratta dal suo blog, vi segnalo qui il suo sito, qui la sua pagina fan di facebook e qui il link per seguirla con Bloglovin’.

Che ne pensate? Vi piace? 🙂

Following Advice: Rosaspina Vintage

16 Ott

Il web è ricco di notizie e spunti interessanti di lettura, lo sappiamo, e qualche blog è davvero molto bello: io ne seguo davvero A PACCHI.

Mi piace leggere su internet le parole come fossero dei libri aggiornati ogni giorno, su qualsiasi argomento, pieni di passione.

 

Ho pensato di creare una magica rubrica 😀 (quanto mi piace inventare nuove rubriche a caso!), Following Advice: un consiglio alla settimana su un sito, un blog, una testata che penso sia interessante da seguire o almeno da conoscere, per un sacco di motivi diversi.

Il mio primo Following Advice è per Rosaspina Vintage.

“Fashion and personal style blog with a love for all things vintage.”

Mi piace perchè Rosaspina mi ricorda la Bella Addormentata nel bosco, romantica e bellissima (qui infatti lei stessa conferma questo pensiero!), e mi piace perchè lei, Alessandra, di Torino, dice questo di sè: “I work in animation by day, illustrate children’s books by night and, in the middle, I’m a lover of all things vintage.” Come si fa già a non amarla? 😀

La seguo da circa 8 mesi, e nei suoi post traspare l’amore per l’atmosfera vintage ma QUELLA VERA, romantica, leggermente polverosa (in senso buono) ma ri-spolverata, piena di stile e di richiami antichi ma contemporanei, e non quella che va di moda, dove ogni straccetto usato è subito vìnteYG-so cool. Per lei, almeno per come la vedo io, è uno stile di vita e non solo di vestiario, e poi è molto dolce.

Vi dico solo che si è appena sposata, e il vestito era cucito a mano dalla sua mamma, di pizzo bianco, e le partecipazioni erano scritte a mano in bella calligrafia e illustrati dagli sposini.

Spero vi piaccia il blog come piace a me, e spero vi piaccia questa rubrichYna!

Enjoy ;D

Vi lascio con qualche foto che mi ha colpito tratta dal suo blog (che è scritto sia in italiano che in inglese) e vi consiglio di seguirla con BlogLovin’. 😉