Musica che parla di case

27 Mar

Due canzoni che mi piacciono un sacco, e due canzoni con il tema “casa”. Però con diverse accezioni! So che le canzoni parlano sempre di ciò che uno vuole sentire, e io do la mia interpretazione.

James Blunt. So che non bisogna avere gusti musicali sofisticatissimi perchè piaccia. Eppure, eppure. Con la sua voce un po’ sottile, mezza stonata, mezza insopportabile e mezza irresistibile, dai tempi di Beautiful (non la soap! ….ma chi non ha sognato di innamorarsi in metro sulle note di questa canzone?) mi ha conquistato.

Dice “I’ll carry you home”. Che in italiano è il banale “ti porterò a casa”. BOF. “Carry” è molto più dolce, il corrispettivo italiano non rende. “Carry” mi dà l’idea che proprio ti vuoi assicurare che io entri in casa, ti preoccupi, mi accompagni a casa ovvero in un posto mio, un posto sicuro, un posto caldo. E sei tu che decidi di portarmici. Mi porti a casa.

Adam Levine, invece, DIOLOBENEDICA, non vuole andare a casa senza di me! 😀

Siamo a una festa, è pieno di gente, più importante o meno importante, ma non fa niente: sei TU l’unica persona senza cui lui non può lasciare la festa. L’unica persona davvero importante. Che non vuoi lasciare in un posto che non sia quello dove sei tu. He won’t go home without you.

Io le trovo dolcissime, anche se sono super pop e super orecchiabili quindi amabili senza sforzo. Voi no? 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: